torna su
Iscriviti alla nostra newsletter
Linea Mare 2017: ispirazioni “trendy”
05/07/2017
Abbiamo scelto di scrivere questo articolo per svelarvi un aneddoto che riguarda la creazione della Linea Mare 2017. Vi abbiamo parlato molto dei singoli capi, ma non vi abbiamo raccontato le idee che ci hanno ispirati. Forse vi sembrerà ovvio dire che questa linea è nata nella nostra immaginazione, ma è proprio così: pensavamo alle occasioni in cui le vostre bambine avrebbero indossato il costumino o il completino, e a quanto si sarebbero sentite trendy in quella precisa occasione. Continuando a leggere questo articolo, scoprirete alcune delle nostre ispirazioni…
Read more

In spiaggia

Il costumino interno con spallina scoperta da una parte e maxi volant dall’altra è un vero e proprio must-have, le trendy girls lo amano moltissimo anche per i disegnini colorati su fondo nero. In spiaggia, non teme paragoni.

Summer shopping
Ha un taglio lungo, ma è leggero e fresco. Il vestitino a righe bianche e blu, con coprispalle abbinato, è perfetto per una passeggiata di tardo pomeriggio tra i negozi del lungomare. Perché secondo noi, ogni occasione è buona per una “trendy girl” per sfoggiare il proprio stile.

La sera
Quando si parla di passeggiate al porto o di cene vista mare, la tutina nera con scollo a barchetta e volant è il capo che immaginiamo una “trendy girl” desideri indossare. Semplice, raffinato e molto comodo.

Close post
Merenda in spiaggia
05/07/2017
Quanta energia serve per una giornata al mare? A noi moltissima, per questo la scelta delle bevande e dei cibi giusti è indispensabile. Ecco un po’ di consigli su cosa portare e cosa evitare.
Read more
Acqua
Non può mancare per nessunissimo motivo una buona scorta di acqua naturale, soprattutto quando si decide di passare molte ore in spiaggia o la giornata è particolarmente calda e umida. Poi, se aggiungete il succo di mezzo limone in una bottiglia da un litro e mezzo, l’acqua disseta ancora di più. Questo perché i sali minerali reintegrano quelli persi con il sudore.

Bevande zuccherate
Non consigliamo di portare in spiaggia aranciate o bibite “al gusto di…” perché, al contrario di ciò che si crede, sono poco dissetanti per la loro alta concentrazione di zucchero. Inoltre la caffeina contenuta nelle bibite gusto cola, oltre a non essere indicata per i bambini, può provocare disidratazione, pericolosa per chi vuole passare una giornata in spiaggia sotto il sole.


Il tè è un’ottima bevanda che con i suoi flavonoidi ci protegge dai danni dei radicali liberi: vi suggeriamo di prepararlo in casa addolcendolo con poco zucchero e tanto succo di limone. Poi c’è anche il tè verde, ricchissimo di antiossidanti e con un gusto così delicato che non ha bisogno di essere zuccherato.

Succhi di frutta
Da preferire sempre senza zuccheri aggiunti, il succo di frutta può diventare un buono spuntino “da bere” in giornate in cui serve tanta energia come quelle al mare. 

Frutta
Decisamente sì! L’estate ce ne offre tantissima: pesche, albicocche, melone, anguria, prugne, susine, pere, fichi, fichi d’india e uva. Ricca di acqua, vitamine, minerali, fibra e fitonutrienti, la frutta una volta lavata ben bene è perfetta per ogni spuntino.

Riso
L’insalata di riso va sempre benone perché, se non si esagera con il condimento, è molto digeribile. Alle soluzioni già pronte, vi suggeriamo la fantasia: verdure fresche tagliate finemente, dadini di formaggio e spezie a piacere. Preparerete così ottime insalate di riso, sfiziose e buonissime.

Verdure
Al posto di portare con sé verdure cotte o insalate già condite, che non è né molto comodo né igienico, il nostro consiglio è di optare per ortaggi che si possono sbucciare al momento, come ad esempio il cetriolo o la carota. In più, sono ricchi di acqua, di potassio e contengono pochissime calorie.
Close post
Palloncini in festa!
01/06/2017
Qual è il must have che non può mancare ad una festa? Ovviamente i palloncini, meglio ancora se sono decorati come vuoi tu. Qui vi diamo degli spunti per delle decorazioni fai da te molto chic… 

Tutto quello che ti serve sono: palloncini colorati, un pennello, colla vinilica, forbici, glitter, mini pompon colorati e le decorazioni che potete scaricare direttamente dalla nostra Lovely Room.
Read more
Palloncini a pois
Gonfiate un palloncino, poi con una goccia di colla vinilica incollate in modo casuale i pompon.

Palloncini con i piccoli ricci Nucleo
Questa è una decorazione che potete scaricare dalla nostra Lovely Room: vi basterà stampare il pdf, ritagliare i piccoli ricci colorati e incollarli quanti ne volete su tutto il palloncino.

Palloncini glitterati 
È semplicissimo: stendi in modo uniforme la colla vinilica su tutta la superficie del palloncino e spolvera sopra i glitter. Puoi scegliere il monocolore o mixare i glitter a modo tuo.

Palloncini a parole
Se vi piace l’idea di scrivere un nome o un messaggio sui palloncini, allora correte a stampare il pdf che trovate nella nostra Lovely Room. Poi, ritagliate le lettere che vi servono per creare il nome del festeggiato e incollatele al palloncino.

E ora… via al party!
Close post
Oceani: un mondo di motivi per amarli
01/06/2017
Ogni 8 giugno, il mondo celebra l’immensa importanza degli oceani per il benessere del Pianeta. È proprio così, gli oceani sono un bene preziosissimo che va salvaguardato da tutti noi. Perché? Prima di tutto perché la Terra è formata dal 70% di acqua e poi… Continua a leggere per scoprire di più sugli oceani.
Read more
> Dove si trovano le acque oceaniche più calde? Si trovano nel Golfo Persico: queste acque dell'Oceano Indiano sono ufficialmente le più calde al mondo; pensate che raggiungono i 35 gradi di temperatura. 

> Dove si trovano le acque oceaniche più salate? Questa è più facile… Chi non sa che il Mar Rosso è il re dei mari salati? :) L'elevata evaporazione e il basso apporto di acqua fresca lo rendono il punto più salato di tutti gli oceani (oltre il 40% di salinità).

> Quante specie di pesci sono state identificate finora negli oceani? Sono state identificate 20 mila specie di pesci: secondo gli scienziati ne rimangono da identificare altrettante.

> Quanto misurava in altezza la più grande onda oceanica mai documentata? La più grande onda oceanica mai osservata misurava 32,3 metri, come un palazzo di 12 piani.

> Quale percentuale di abitanti del mondo vive entro gli 80 chilometri dalla costa del mare? Circa il 70% della popolazione mondiale (3,6 miliardi di persone). Secondo gli esperti, la popolazione che abita vicino al mare è destinata a raggiungere quota 6,4 miliardi entro il 2028. Due terzi delle città più grandi del mondo con più di 2,5 milioni di abitanti sono collocate in aree costiere.
Close post
Buona Festa della Mamma!
28/04/2017
La Festa della Mamma si avvicina e da sempre i bambini si divertono a sorprendere le loro mamme con tutto il loro amore: un fiore profumato, un origami a forma di cuore o, perché no, un gustosissimo dolcetto. Ma prima di suggerirvi la ricetta che abbiamo in mente, vi racconteremo le origini di questa Festa…
Read more

La storia della Festa della Mamma ha radici molto molto lontane, perché in principio veniva festeggiata dagli antichi Greci: durante le loro celebrazioni ricordavano la dea Rea, la madre di tutti gli Dei. Negli stessi secoli, gli antichi romani festeggiavano per ben un’intera settimana la divinità Cibele, simbolo della natura e di tutte le madri. 
Nel tempo, la ricorrenza acquisì un significato sempre più profondo, ovvero quello di ricordare l’importanza della figura materna all’interno della famiglia. Infatti, la storia narra che il giorno della Festa della Mamma era, per tutti i ragazzi che vivevamo lontano delle famiglie, una meravigliosa occasione per presentarsi a casa con un grande mazzo di fiori per le loro amate mamme.

Tornando ai nostri usi e costumi, quali sono i fiori simbolo di questa festività? Se preferite i colori accesi, vi proponiamo le azalee fucsia per le mamme più energiche e passionali; oppure, il candore dell’orchidea bianca per le mamme riservate e raffinate. Per donne romantiche e sognatrici suggeriamo, invece, la rosa della sfumatura più rosa che ci sia: le incanterà! Poi, se deciderete di accompagnare i fiori con il dolce che abbiamo scelto per l’occasione, la vostra sarà la mamma più felice al mondo… 

Cupcakes alle rose
1) Incidete un baccello di vaniglia, nel senso della lunghezza, e ricavate i semini con un coltellino affilato. Mettete la spezia in una ciotola, unitela a 245 gr di burro ammorbidito, 180 gr di zucchero semolato, un pizzico di sale e montateli, fino a ottenere un composto gonfio e spumoso. Incorporate 3 uova, uno alla volta, con 300 gr di farina setacciata, mezza bustina di lievito e alternateli con 2 dl di latte, mescolando finché il composto sarà morbido e omogeneo.

2) Suddividete il composto in 16 pirottini di 7 cm di diametro e cuoceteli infornateli a 170° per circa 25 minuti. Fate riposare in forno per 5 minuti, poi sfornate e lasciate raffreddare.

3) Per decorare i cupcake, lavorate del burro ammorbidito con 360 gr di zucchero a velo. In seguito, unite il composto ottenuto con 3 cucchiai di sciroppo di rose. Con una tasca da pasticciere con bocchetta a stella, decorate i cupcakes con la crema rosa.

4) Decorate i cupcakes con alcuni petali di rosa e tenete in frigo, fino al momento di servire.

Buon appetito e buona Festa della Mamma!

Close post
Che stile il Pizzo Sangallo...
28/04/2017
Utilizzato come tessuto principale di un abito o come dettaglio su una salopette, il pizzo Sangallo dona sempre raffinatezza e glamour all’effetto finale dell’outfit. Conosciuto sin dal XIX secolo, momento di massimo splendore ed utilizzo di questo particolare ricamo su cotone o lino, il pizzo Sangallo ci ha conquistato tanto da farlo diventare protagonista di due temi estremamente diversi l’uno dall’altro per carattere e scelta cromatica. Entrambi irresistibili, ve li raccontiamo in questo articolo.
Read more

TOTAL BLACK
L’abbiamo chiamato “Rachele” il primo tema che Nucleo dedica al Black & White. Tra i tessuti che esaltano la raffinatezza di questa scelta non poteva mancare il pizzo Sangallo: audace grazie alla trama traforata e molto glam nell’inconsueta variante colore nero. Un tocco chic per gli outfit estivi delle vostre bimbe. 

SANGALLO&JEANS
Progettando la linea denim dedicata all’estate, abbiamo desiderato fin da subito personalizzarla con dettagli che la rendessero irresistibile.
L’abbinamento con il pizzo Sangallo ci è sembrato da subito la scelta vincente: la grinta del denim, unito allo spirito naif e romantico del Sangallo bianco, rende contemporanei ed unici modelli molto fashion ad effetto “wow”. 

Close post
Idee per Pasquetta?
29/03/2017
Parchi avventura, castelli incantati, prati coloratissimi: avete già pensato dove trascorrere la vostra Pasquetta in modo da poter coinvolgere i grandi, ma soprattutto i più piccoli? Può sembrare un’impresa, ma in realtà è più facile di quanto sembri con gli spunti che abbiamo raccolto per voi in questo articolo. Ora non vi resta che continuare la lettura. ;)




.
Read more
Parchi naturali
Se a Pasquetta il sole vi “sorride”, approfittate per trascorrere la giornata in un meraviglioso parco (i vostri bambini ne sarebbero sicuramente felicissimi). Tra le tante proposte, il Parco regionale del Delta del Po in Emilia Romagna e i Parchi d’Abruzzo programmano gite in barca, passeggiate in bicicletta, avvistamenti faunistici e attività per tutta la famiglia. Poi, vi segnaliamo anche “La Caccia al Tesoro Botanico”: un evento imperdibile ai Grandi Giardini Italiani, un’occasione per far avvicinare i bambini alla natura, facendo loro scoprire e riconoscere in maniera giocosa la flora dei parchi. Per scoprire la lista completa dei Grandi Giardini Italiani che aderiscono a questa iniziativa seguite questo link. > bit.ly/1R2h3t8 

Castelli
Nella lista dei luoghi “fantastici” dove vivere una giornata di giochi e divertimento ci sono anche meravigliosi castelli. Ad esempio, ai Castelli del Ducato di Parma e Piacenza vi attendono gite fuori porta in mezzo alla natura, escursioni, attività e giochi per grandi e piccini. Nel Castello di Gropparello viene organizzata, invece, una ricerca alle uova di Pasqua in maschera: i piccoli partecipanti, infatti, si lanceranno nella ricerca travestiti da cavalieri di Mago Merlino. Altre interessanti proposte sono quelle del Labirinto della Masone di Fontanellato, che propone una caccia al Tesoro Botanico nel labirinto più grande del mondo. Mentre il Castello di Bevilacqua (VR) si trasformerà in un vero e proprio castello delle fiabe. I bambini potranno vivere i racconti più amati in prima persona, incontrare i protagonisti, immergersi nella magia.

Parchi divertimento
Se sceglierete un parco divertimento come meta di Pasquetta, allora preparatevi a fare il pieno di nuove emozioni. Partiamo dal numero uno in Italia, Gardaland Resort, che vi aspetta sul lago di Garda con le sue 40 attrazioni tematiche. E in quanto a divertimento, non possiamo non suggerirvi anche il nuovissimo Rainbow Magicland a Valmontone (Roma). Per una Pasquetta educativa, ma sempre all’insegna del gioco, vi suggeriamo Italia in Miniatura: vi aspetta a Rimini con le sue 273 miniature che riproducono minuziosamente il patrimonio architettonico italiano ed europeo
Close post
Sei forte papà!
01/03/2017
Balliamo, cantiamo e festeggiamo il papà con una nuova playlist su Spotify!
Read more
Close post
Alla mia donna del cuore…
28/02/2017
L’8 marzo si avvicina e, per aiutare i bambini a “trovare le parole” per festeggiare la loro mamma, abbiamo raccolto alcune poesie scritte da piccoli scolari. Quale ti dedicherà il tuo bambino?
Read more
Donne

Donne

colorate come l’arcobaleno

più splendenti della luna,

profumate come le rose,

leggiadre come le margherite e le violette.

Dolci farfalle,

timide mimose

appena fiorite:

il vostro profumo

è la primavera.


Festa della Donna

8 marzo è festa di tutte le donne:

mamme, zie, sorelle e nonne.

A loro è dedicata la mimosa

ma anche la margherita, la viola e la rosa.

Grazie per tutto ciò che fate

con voi la primavera diventa estate.

La vostra festa non finisca qui

ma si protragga per ogni dì.


Le Donne

Le donne sono maghe senza magie

che siano sorella, nonna, mamma o zia.

Trucchi e borsette

gonnelline e scarpette.

Ma non è come pensate,

anche le donne sono scatenate.

Sono anche dolci come la panna

e con un loro bacio ci assicurano la nanna.

Fanno sport con tanta felicità

e con buona volontà,

stretching, nuoto o pallavolo,

battono tutti in un colpo solo.

Praticano anche sport estremi

senza tanti problemi.

Sono allegre e piene di energia,

a volte si arrabbiano, ma che vuoi che sia?

Sono gentili e carine

come soleggiate mattine.

Dolci forti e movimentate,

con loro si fanno tante risate.

Le donne meritano un mazzo di rose

di viole gelsomini e mimose.


Donne, donne, donne

Donne, donne, donne

mamme, zie o nonne

non potevano lavorare

e stavano in casa a cucinare.

Ma poi si sono ribellate

anche loro potenti sono diventate.

L’ 8 marzo è la loro festa

e le mettiamo una corona in testa

e con il nostro cuore

a tutte regaliamo un fiore.

Rose, mimose o gelsomini

regaliamo noi bambini.


Fonte: www.filastrocche.it

Photo credit: www.lacasanellaprateria.com
Close post
Un arcobaleno di Macarons
26/01/2017
Sarà perché possono vestirsi di mille colori o perché sono tra i più chic del pianeta: sarà quel che sarà, ma sta di fatto che i macarons, oltre ad essere stati i dolcetti preferiti della regina Maria Antonietta, da sempre ispirano artisti, stilisti e designer di tutto il mondo. E questo li rende ancora più deliziosi: prepariamoli insieme seguendo passo passo questa ricetta.
Read more

-In una ciotola, setacciamo 200 g di farina di mandorle con 200 g di zucchero a velo e, in seguito, versiamo in un pentolino 200 g di zucchero semolato e 50 ml di acqua. Accendiamo il fornello e quando inizia a bollire spegniamo il fuoco.


- Montiamo 190 g di albumi e, in seguito, aggiungiamo gradualmente la farina di mandorle mista allo zucchero a velo. Continuiamo a mescolare bene dal basso verso l'alto per non smontare gli albumi. Dividiamo il composto ottenuto in più ciotole a seconda di quanti coloranti abbiamo e aggiungiamone una a porzione.


- Mettiamo il composto in una sac à poche e formiamo dei dischetti su una teglia rivestita di carta da forno. Lasciamo riposare i macarons per 20 minuti e inforniamo a 160° per 10 minuti. A fine cottura, lasciamo le meringhe per altri 2 minuti nel forno semiaperto.


- Nel frattempo, prepariamo la crema: amalgamiamo 200 burro g a temperatura ambiente con 140 g di zucchero a velo. Portiamo a bollore 50 g di latte con 1 stecca di vaniglia, lasciamo raffreddare e togliamo la stecca di vaniglia. Poi, aggiungiamo il latte al composto di burro e zucchero e amalgamiamo bene. A questo punto, lasciamo riposare il tutto in frigorifero per 30 minuti: quando i dischetti si saranno raffreddati, possiamo iniziare a farcirli con la crema. Accoppiamo i dischetti tra loro e il gioco è fatto! #BonAppetit

Close post
Paris in Love
26/01/2017
Oh! Paris Paris… quante persone hai fatto innamorare con la tua atmosfera incantata? La Ville Lumière che magicamente si accende di fascino, dalla punta della Tour Eiffel a quella del Castello della Bella Addormentata a Disneyland Paris. E San Valentino è perfetto per festeggiare l’amore con i propri bimbi nel parco divertimento più speciale d’Europa.




Read more
Tra parate, spettacoli e concerti dal vivo a Disneyland Paris ce n’è davvero per tutte le età: i bambini più piccoli, per esempio, possono avventurarsi in un “piccolo” giro del mondo con “It's a small world”, oppure giocare a fare gli indiani su ponticelli di corda e altalene al “Pocahontas Indian Village”. I bambini più grandi e gli adulti, invece, possono lanciarsi in una corsa adrenalinica a bordo di un carrello da miniera nella “Big Thunder Mountain” o provare l’emozione di tuffarsi nello spazio all’interno della “Space Mountain®: Mission 2”. Per i propri figli, si possono organizzare anche degli incontri con personaggi Disney o addirittura prenotare una colazione, un pranzo o una cena in loro compagnia (e se non è amore questo…). In più, la maggior parte dei ristoranti riservano un menù speciale per i piccoli ospiti. Insomma, dopo un San Valentino così non si può non tornare a casa con gli occhi “a cuoricino”.
Close post
A tutto Tulle!
20/12/2016
È leggero, svolazzante e se lo indossi fa molto “frou-frou”, ma soprattutto è versatile come nessun’altro. Stiamo parlando di un tessuto che adoriamo: il tulle. Lo abbiniamo a moltissime altre stoffe, giocando con nuove forme e le più svariate decorazioni. Del resto il risultato è sempre sempre sorprendente, come questi capi della linea “Baby Girl” della collezione Inverno 2016 che vi raccontiamo in questo articolo.





Read more
Tulle a pois
Tanti puntini tutti insieme formano il tulle plumetis, perfetto per dare un tocco chic in più ad una tinta unita o ad un tessuto per natura “basic” come il cotone. Guardate che meraviglia l’accostamento con la felpa della maxi maglia grigia a manica lunga.

Tulle a ricamo
Il ricamo ci fa pensare alla sartoria di una volta, al lavoro certosino, alla tradizione. Ma quando è il tulle protagonista del ricamo, l’effetto “principesco” che creiamo ci regala sempre bellissime emozioni. 

Tulle²
Tulle, tulle e ancora tulle: quando è lui il vero protagonista, il capo diventa una mix unico di fantasia, leggerezza e vivacità. Immaginate le vostre babies indossare un abitino con una super gonnellina di tulle decorato.

Tulle & decorazioni
Puoi abbinarlo, ma il bello del tulle è che puoi anche decorarlo. E così, non si finisce davvero più di creare. :) Un piccolo e grazioso esempio che vorremmo mostrarvi sono le scarpine in tulle stampato su base in raso che vedete in basso.
Close post
C’era una volta la Befana…
20/12/2016
I bambini la conoscono come una nonnina, a volte un po’ misteriosa, che porta tanti buoni dolcetti e caramelle a chi durante l’anno ha fatto il bravo e carbone a chi invece lo è stato un po’ meno. Ma chi è realmente la Befana? Cliccate “Read more” per scoprire la leggenda che narra la sua storia.




Read more

“Una sera di un inverno freddissimo, bussarono alla porticina della casa della Befana tre personaggi elegantemente vestiti: erano i Re Magi che, da molto lontano, si erano messi in cammino per rendere omaggio al bambino Gesù. Le chiesero dov’era la strada per Betlemme e la vecchietta indicò loro il cammino ma, nonostante le loro insistenze lei non si unì a loro perché aveva troppe faccende da sbrigare.

Dopo che i Re Magi se ne furono andati sentì che aveva sbagliato a rifiutare il loro invito e decise di raggiungerli. Uscì a cercarli ma non riusciva a trovarli. Così bussò ad ogni porta lasciando un dono ad ogni bambino nella speranza che uno di loro fosse Gesù. Così, da allora ha continuato per millenni, nella notte tra il 5 ed il 6 gennaio a cavallo della sua scopa.” Fonte: www.carabefana.it

Close post
Christmas in Progress
26/10/2016
Non è mai troppo presto per parlare del Natale quando di mezzo c’è il do-it-yourself. Eh sì, care mamme, la creatività richiede tempo e una buona inventiva. Potete ad esempio iniziare a raccogliere idee e, piano piano, il materiale che vi servirà per realizzarle. Vediamo insieme alcuni spunti e… via con il conto alla rovescia!
Read more
Corona natalizia
La corona natalizia da appendere fuori la porta di casa è un must. E lo è ancora di più quando è realizzata con le pigne. Ma quando possiamo raccoglierle se non in questo periodo? Poi, in autunno possiamo rifornirci anche di ramoscelli e foglie da far seccare bene per creare stupende decorazioni. E poi poco, prima di Natale, divertiamoci a colorarle con delle bombolette spray oppure se scegliete di rimanere sul classico lacca, brillantini e il successo è assicurato!

Presepe
La magia del Presepe è tutta nei dettagli che si scelgono: più ce ne sono, più il risultato finale sarà spettacolare. Allora, la prima cosa da dire è che se scegliete di seguire la tradizione, il muschio di certo non può mancare. Ma dovreste iniziare a raccoglierlo fin da subito, così da lasciargli il tempo di asciugarsi. E anche per il Presepe ramoscelli foglie da sminuzzare sono l’ideale per decorare, ma anche per dilettarsi nella costruzione di alberelli, capanne e staccionate.

Albero di Natale
Per l’Albero di Natale, liberate tutta la vostra fantasia: bicolore o multicolore? Lucine o ghirlande? Ma soprattutto… tradizionale o non convenzionale? Perché se vi piace l’idea di un “albero-non albero”, potete iniziare a collezionare oggetti originale con cui ricrearne la forma. Ad esempio scatole di scarpe o libri di dimensioni diverse, oppure bastoni e bastoncini di legno, vasi e vasetti colorati e chi più ne ha…

Segnaposto 
Pranzo o cena che sia, il momento in cui a Natale ci si siede tutti intorno alla stessa tavola è sempre il più emozionante: nulla è lasciato al caso e ogni dettaglio è parte di una meravigliosa cornice. Ma la prima cosa che salta all’occhio è senza dubbio il segnaposto che gli ospiti trovano accanto al piatto. Pensate allora che bello sarebbe dedicare ad ognuno di loro un segnaposto personalizzato, un oggetto speciale che in qualche modo vi unisce a “quella” persona. 

Scommettiamo che già avete tante bellissime idee da condividetele con noi su Facebook! :)
Close post
Tartan Styles
26/10/2016
Di must senza tempo e senza età ce n’è uno e come lui non c’è nessuno: è il tartan! La fantasia scozzese per eccellenza che tutti sentiamo un po’ nostra, nel cuore e nei ricordi. Perché tutte almeno una volta nella vita abbiamo indossato l’iconico motivo “a quadri”. Dalla mitica gonnellina rossa, con l’immancabile spilla da balia, al classico vestitino verde-rosso per le Feste. Ma quale sarà il segreto del Tartan nell’essere sempre così trendy? Semplice: la sua versatilità. Seguiteci qui in basso per scoprire di più…
Read more
Tartan Bon Ton
Se vogliamo rimanere sul classico, scegliamo la mise bon ton per definizione: un abitino senza maniche in scozzese rosso e blu da completare con una, due, tre… forcine in gros grain e perline, rigorosamente abbinate ai toni del vestito.

Scottish College
Se pensiamo ad un look in stile college ci viene subito in mente una gonnellina in scozzese e una maglia a tinta unita, giusto? Ecco, noi vi suggeriamo un nuovo abbinamento: gonna in tulle blu scuro, giacca in tartan rosso e blu, calze lunghe fino a sotto il ginocchio, ballerine e un bel cappello per completare il’outfit.

Lord Style
Per i Lord, invece, l’outfit si fa nella scelta di una palette di colori più delicati, dal bianco al castagna, dal fumo al grigetto. Ma anche nella ricerca dei dettagli giusti da abbinare a un capo specifico: allora divertiamoci a cercare un cappellino, un papillon o una cravattino in pendant con un capo a scelta tra giacca, pantalone o gilet. 

Quale di questi look è quello che preferite per i vostri bambini?
Close post
Alla scoperta di Amsterdam
10/10/2016
Che si tratti di imparare cose nuove o divertirsi senza pensieri, Amsterdam è di sicuro una città fantastica per tutti i kids del mondo: parola dei baby modelli dell’Autunno/Inverno 2016 di Nucleo.
Read more

E allora, ad Amsterdam, dove si va di bello?

Musei per tutta la famiglia
Si chiama New Metropolis ed è il centro scientifico per eccellenza dei Paesi Bassi. I bambini vengono coinvolti in esperimenti con giochi interattivi, imparando i concetti base della scienza con estrema leggerezza. Anche i più piccoli possono scoprire varie attività e dare libero sfogo alla loro fantasia visitando il “De Amsterdam”: ricostruzione di un veliero della Compagnia delle Indie Orientali completo di corde, ponti, timoni e cannoni.

Il museo di Van Gogh è un vero spasso. Perché? Perché al suo ingresso si apre una bellissima caccia al tesoro per tutta la famiglia: riconoscendo le opere degli artisti, infatti, si possono vincere tante belle sorprese. E poi, fino a 12 anni l’ingresso è gratuito!

Il museo delle cere di Amsterdam è uno dei Madame Tussauds, presenti in diverse città del mondo come Londra, Berlino, Hong Kong, Las Vegas… Un luogo meraviglioso dove grandi e piccini possono divertirsi a scattare fotografie insieme ai loro attori e cantanti preferiti.

Parchi e spazi all’aperto
Il Bloemenmarkt è un mercato di fiori galleggiante che incanta per i suoi deliziosi profumi e colori. Pensate che nel periodo natalizio vengono esposti alberi di Natale di tutti i tipi e dimensioni.

Efteling si trova a Kaatsheuvel, ad un’oretta da Amsterdam, ed è tra i parchi divertimento più antichi del mondo. Dalla foresta incantata agli spettacoli di giochi d’acqua, luci e musica: solo nel 2012, questi luoghi sono stati visitati da oltre 4 milioni di persone.

Vondelpark: situato in una zona facilmente raggiungibile, è un parco giochi in cui sono previste attrazioni diverse per i bambini di ogni fascia d’età. Piscine, aree con sabbia, percorsi in legno ma soprattutto il Kinderkookkafé, un luogo in cui i bambini possono cucinare e dilettarsi nella preparazione di pietanze tipiche.

Buon viaggio e buon divertimento a tutti!

 

Close post
Halloween: tricks & tips
10/10/2016
Halloween si avvicina e con lui anche il panico per il costume che i tuoi bambini indosseranno? Niente paura mamme, abbiamo i “trick” necessari per creare travestimenti fai-da-te, facili e divertenti da realizzare.
Read more
La Strega in Nero
Facilissimo. Tutte le mamme hanno una valigia in soffitta colma di abiti vecchi, giusto? Ecco, per realizzare questo costume basterà riaprirla e cercare ciò che di più scuro e malconcio riuscite a trovare: un grosso cappotto nero, lo scialle “della nonna”, un foulard molto retrò e un cinturone vecchio stampo. Poi, per il trucco, matita e smalto neri a volontà.

Nella Ragnatela
Utilizza una tutina intera di colore scuro come base del costume e decorala con tante ragnatele e ragnetti fatti con il cartoncino colorato. Per realizzarli, ritaglia cerchi di varie dimensioni e disegnali con un grosso pennarello nero oppure, per un effetto 3D, utilizza delle striscioline di tessuto nero.
Potrai appendere le ragnatele ai polsi del tuo bambino creando piccoli fori per i cordoncini sulla sommità dei cartoncini; oppure potrai fissarle direttamente alla tutina con della colla a caldo.

L’Artista Fantasma
E se al tuo bambino piace disegnare, perché non trasformarlo in un’artista fantasma? Cerca un basco o una bandana da legare in testa (un po’ come la portano i pirati), un foulard per il collo, pantaloni neri e una casacca bianca da sporcare con del sangue finto. Poi, con del cartoncino, ritaglia la forma di una tavolozza e sporcala di colori. Infine, non dimenticare i pennelli per il taschino e un trucco pallido-fantasma per il viso.

Verde-Zombie 
Il segreto di questo costume sta nei dettagli: partendo da una calzamaglia e un dolcevita come base, rigorosamente color verde “marcio”, ricrea l’effetto zombie con un abito vecchio da ridurre a brandelli. Sul viso spalmate una crema verde fosforescente, che potete trovare con facilità in cartoleria, e per i capelli servitevi di una cera che vi aiuterà ad ungerli ed arruffarli per bene. Un paio di scarponi rotti e slacciati saranno il tocco “horror” in più!
Close post
El Nòs Nucleo!
16/09/2016
Lo dice il nome, il Centro Commerciale ELNÒS Shopping nasce come luogo di incontro dove condividere e divertirsi insieme. E dove c’è divertimento, di sicuro Nucleo c’è!
Read more
Più precisamente, in dialetto bresciano “el nòs” significa “il nostro”. Due sole parole per una grande promessa: regalare alle persone un luogo speciale, dove incontrarsi, condividere e sentirsi a casa. Sì, è proprio questa la cosa più importante: chi entra all’ELNÒS Shopping deve sentirsi subito a proprio agio e, per noi, questo è un punto di forza. Motivo per il quale abbiamo scelto questa location per il nostro nuovo punto vendita a Brescia. Vi aspettiamo mamme e non vediamo l’ora di condividerla con voi questa nuova avventura!
Close post
W la Scuola!
05/09/2016
Iniziare un nuovo anno di scuola con il sorriso è un ottimo punto di partenza per dare il via a tante, tantissime cose belle. Nuove amicizie, nuove gite, nuove occasioni per imparare divertendosi. E poi, ci sono i nostri consigli che vi daranno la carica per ricominciare alla grande.
Read more
La vacanza continua…
Diciamo “ciao ciao” alla malinconia e diamo spazio ai ricordi più belli. Come? Così: raccogliete i momenti migliori delle vacanze attraverso foto, souvenir, oggetti e portateli con voi a scuola. Non c’è nulla di meglio che rivivere l’estate raccontandola ad amici e maestre.

E con i soldi della paghetta?
Non dimentichiamoli, sono importantissimi! E non parliamo solo di buone intenzioni, come fare sempre tutti i compiti e migliorare i voti a scuola, ma anche dei nostri desideri. Sognare di iniziare un corso di danza, comprare l’ultimo videogioco uscito con i vostri piccoli risparmi, eccetera eccetera.

Che festa la nuova stagione
È vero che se dici “estate” dici “spasso”, ma vogliamo parlare delle foglie che cambiano colore, del profumo delle castagne e della cioccolata calda? La stagione fredda è un mix di momenti magici che ci scaldano il cuore.

Cambiamo musica
Sì, belli i tormentoni estivi, ma finita la bella stagione non vediamo l’ora di ascoltare nuovi motivi. E allora, accendiamo la radio e creiamo la nostra nuova playlist con i pezzi che ci caricano di più: sarà la nostra colonna sonora del Back To School!

Amici nel tempo
E non dimentichiamoci degli amici conosciuti in vacanza. Messaggi, chat, chiamate, lettere: di modi per raccontare come sta andando il rientro a scuola ce ne sono veramente tanti, sfruttiamoli per tenere vive le amicizie speciali.
Close post
Ferragosto: la Festa dell’Estate
27/07/2016
Ferragosto è vicinissimo e ancora non avete la minima idea di dove portare i vostri bambini? No panic: abbiamo raccolto per voi mamme e papà idee cool e facili da organizzare anche all’ultimo minuto.
Read more
Giro in fattoria
Ma alla fine quanti erano gli animali della Vecchia Fattoria di Zio Tobia? Scopritelo con tutta la famiglia: basterà digitare su Google “Fattorie didattiche in Italia” per scoprire l’azienda agricola più vicina a voi che organizza questo tipo di iniziative. Ma non solo: ci sono anche i rifugi che organizzano visite guidate, presentandoci ad uno ad uno gli animali selvatici che ospitano nelle loro strutture.

Picnic a tema
Il picnic è sempre uno spasso, ma avete mai pensato di abbinarlo ad un tema attorto a cui organizzare tutto? Se scegliete ad esempio il tema “Fiori dell’Estate” tutto può prenderne forma: dal trucco all’abbigliamento dei bambini, dalla forma dei tramezzini alla fantasia del telo su cui vi stenderete. Immaginate i vostri piccoli come “Pirati e Principesse” o come “Damigelle e Cavalieri” e chi più ne ha più ne metta! 

Festa di paese
L’estate è bella perché c’è un pizzico di festa ovunque, soprattutto nei giorni vicini a Ferragosto: sagre di paese dove gustare prodotti tipici, concerti all’aperto, rievocazioni storiche, etc… Insomma, una giornata diversa dal solito che non richiede troppo impegno.

Un salto nel passato
E se invece portaste i vostri figli a riscoprire i luoghi della vostra infanzia, o di quella dei vostri genitori? È di certo una bellissima occasione per condividere racconti ed emozioni che fanno parte della vostra storia.
Close post
Il rientro a piccoli passi
27/07/2016
Per i bambini (e non solo) se dici “rientro” dici casa, scuola, libri, sveglia e uffa! Ma, come in tutte le cose un po’ difficili da affrontare, c’è sempre il modo per viverle al meglio e con lo spirito giusto. Tutto inizia dalla…
Read more
Regolarità
Aiutiamo il corpo a riprendere i ritmi iniziando la giornata con una buona colazione sana: abbandoniamo gelati e merendine dell’ultimo minuto e ritorniamo agli spuntini a base di yogurt, cereali e frutta.
Dedichiamoci ad una attività fisica semplice, come delle camminate o passeggiate in bicicletta, che aiutano a riprendere  contatto con il proprio fisico. E anche se la scuola non è ancora iniziata, prepariamoci al primo giorno di scuola, dandoci degli orari per andare a dormire e svegliarsi.

Compagnia
Organizziamo pomeriggi al parco con i bambini ed i loro amici, accompagnarli sarà un modo anche per noi genitori per prendere una pausa dagli impegni e stare più tempo con i nostri figli… È un po’ come di tanto in tanto “tornare in vacanza”.

Positività
Pensiamo positivo, sempre. Perché il sorriso e il buonumore sono contagiosi 365 giorni l’anno!
Close post
Una valigia organizzata è il must dell’estate
01/07/2016
Finalmente è arrivato il momento di fare le valigie e partire con tutta la famiglia. Viaggiare è una delle esperienze più divertenti e formative per i bambini, ma è necessario organizzare ogni viaggio  rispettando le loro esigenze e necessità. Vi proponiamo una lista utile dei must indispensabili da mettere in valigia per godervi al massimo la vacanza, senza mai trovarvi impreparati.
Read more
- Un maglioncino o una felpa, magari con cappuccio, per proteggere collo e orecchie da una giornata di vento o dall’aria condizionata.
- Un cappellino, preferibilmente a tesa larga.
- Un piccolo kit con cerotti e medicinali è indispensabile.
- Non dimenticate la crema solare con un fattore di protezione molto alto, ovunque voi andiate!
- Shampoo e detersivo secco portatile per un mini bucato o una doccia al volo.
- Gomme o caramelle per aiutare a compensare ed evitare il mal di orecchio in aereo o sulle strade di montagna.
- Un libro d’avventura o una guida per bambini sul Paese dove andate può essere utile per distrarre, coinvolgere e preparare alla destinazione.
- Capi e accessori strategici e multiuso, come una bandana e una sciarpa leggera, utile anche come telo o coperta.
- Un cambio più elegante per qualche serata speciale.
- A partire dai 5/6 anni è bello che ogni bimbo abbia una sua piccola valigia o zainetto: preparandola e trasportandola da solo impara a scegliere cosa portare (giochi, cibo, un peluche) e a contare sulle sue forze.

È ora di partire con i vostri piccoli. Non ci resta che augurarvi “Buon Viaggio”, qualsiasi sia la vostra destinazione.
Close post
La top list delle spiagge a misura di bambino
01/07/2016
Acqua cristallina e bassa vicino alla riva, sabbia pulita per costruire castelli e giocare senza pericoli: sono solo alcune delle caratteristiche delle 134 Spiagge Verdi d’Italia 2016 selezionate per la loro bellezza e capacità di accogliere i bambini. Ma quali sono le qualità di questi posti meravigliosi?




Read more
Per stilare questa lista sono stati ascoltati quasi duecento pediatri italiani, che hanno valutato pulizia e sicurezza, rilevazioni meteorologiche regionali, presenza di natura e adeguate attrezzature turistiche in spiaggia. Questi i criteri delle loro scelte:

- Pulizia del mare.
- Poca profondità dell’acqua vicino alla riva.
- Presenza e pulizia della sabbia.
- Servizi di salvataggio.
- Giochi per bambini.
- Servizi dedicati, come cabine per il cambiare il pannolino o allattare.
- Qualità dell’arenile: ampio e dotato di ombrelloni.
- Strutture limitrofe: servizi, bar, centri sportivi, ed eventi d’intrattenimento.

Non vorresti che la vostra prossima destinazione fosse proprio così? E allora di corsa verso le spiagge  più a misura di bambino. Clicca qui per scoprirle tutte.
Close post
Un’estate in giro per il Mondo
03/06/2016
Dalla Foresta di Sherwood a Disney World, dal villaggio degli Hobbit al Parco di Yellowstone: il mondo ha un’infinità di mete da favola. Quale sarà la destinazione che vi farà partire anche con il cuore? Noi scommettiamo che è proprio qui, tra i nostri suggerimenti…
Read more
  • Foresta di Sherwood, Gran Bretagna: a volte i luoghi delle favole esistono davvero e la foresta di Robin Hood è uno di questi. Si trova nel cuore dell'Inghilterra, vicino a Nottingham, e custodisce la Major Oak (Quercia maggiore), che secondo la leggenda fu proprio il rifugio del nobile bandito. Si dice che quest'albero abbia tra gli 800 e i mille anni d'età e, dall'epoca della Regina Vittoria, i suoi rami sono sostenuti da un complesso sistema di ponteggi. Nella foresta si possono ammirare anche numerose specie di animali e fare escursioni a piedi, in bicicletta, ma anche a cavallo.

  • Lapponia, Svezia: ogni genitore sa che portare un bambino in Lapponia significa realizzare il sogno di andare a trovare Babbo Natale. Sia d’inverno, sia d’estate, questo magico luogo ha moltissimo da offrire: capanne di legno, natura selvaggia e tante attività all'aria aperta. E se in inverno la temperatura tocca anche i -40 °C, d'estate si arriva tranquillamente ai 30 °C con un sole sempre presente che non tramonta mai. A Riksgränsen potrete anche sciare, mentre Umeå è perfetta per le escursioni all'aria aperta, dalla bici alla canoa.

  • Yellowstone, Stati Uniti: Yellowstone è molto di più del Parco di Yoghi e Bubu: è il luogo dove i bambini possono diventare “Junior Ranger”, scoprendo la storia del parco, delle sue piante e dei suoi animali, in modo divertente e giocoso. Il Parco è poi il luogo ideale dove fare una passeggiata, una gita in barca o una corsa in bicicletta tra i sentieri.

  • Castelli della Loira, Francia: e se il vostro viaggio dei sogni si realizzasse davvero in un castello delle favole, dove vivevano principi e principesse, streghe e fate? Dal Castello di Chenonceau, anche detto Castello delle dame, al più grande Chambord (che qualcuno dice essere stato progettato da Leonardo da Vinci in persona) sono più di 300 gli edifici da vedere in questa zona della Normandia.

  • Hobbiton, Nuova Zelanda: se la vostra meta estiva è la Nuova Zelanda, una tappa da non perdere è il villaggio degli Hobbit (e non solo per gli appassionati de “Il Signore degli Anelli”). La sua ricostruzione, che è stata set di due episodi della saga, si trova a Matamata, una piccola città del Distretto di Matamata-Piako, nell'Isola del Nord della Nuova Zelanda. Adulti e bambini potranno visitare questo luogo pittoresco grazie a diversi tour guidati che hanno lo scopo di far conoscere da vicino i luoghi degli Hobbit: dal loro pub, il Green Dragon Inn, al Mulino.

  • Disney World: si sa, andare a Disney World significa sapere quando si parte, ma di certo non quando si torna… Un po’ perché i bimbi non vorranno più tornare a casa, un po’ perché questo è davvero il parco divertimenti a tema più grande al mondo. Ad un complesso che unisce quattro parchi tematici e due acquatici, si aggiungono anche: campi da golf, hotel, un'area commerciale e altre attrazioni come Sea World Orlando, Universal Studios Florida e Islands of Adventure.
Close post
Il Festival dei Bambini 2016
01/06/2016
Anche quest’anno torna “Il Festival dei Bambini”, una settimana di puro divertimento lungo i 110 chilometri di costa della Riviera Romagnola. Il programma è davvero ricco di eventi che spaziano dalle letture animate ai laboratori didattici, dalle visite guidate alle rassegna di cinema d’animazione.
Read more
  • Lido di Volano (11-12 giugno – bagno Play Ground): festa con gonfiabili sulla spiaggia “Gonfiabilandia”.

  • Ravenna (17-18 giugno): alla Loggetta Lombardesca e nei giardini pubblici sono previsti spettacoli di burattini e il “Festival delle biglie”. Al Museo Nazionale, invece, una divertente guida-gioco accompagnerà i piccoli visitatori nella scoperta delle collezioni d’arte presenti. Il 18 giugno è previsto il “Birdwatching in Basilica”: una curiosa visita alle Basiliche Bizantine per conoscere le meraviglie dell’avifauna locale rappresentata nei mosaici. Ed infine, al Planetario, l’11 e il 17 giugno i baby ospiti avranno il piacere di ammirare il cielo stellato, le sue costellazioni e suoi pianeti.

  • Cervia: in alcuni stabilimenti balneari è previsto dal 13 al 17 giugno un open day gratuito di beach tennis e nel Cesenatico, dall’11 al 17 giugno, si svolgeranno laboratori creativi, giochi ed altre attività ludico-motorie. Dal 12 al 18 giugno, la Cooperativa Stabilimenti Balneari organizza l’iniziativa “Spiagge archeologiche”: una serie di laboratori di scavo archeologico. 

  • Gatteo a Mare (11 e 12 giugno): arriva il “FestivalMar”, il concorso di canto dedicato ai ragazzi dai 6 ai 16 anni che avrà come madrina Cristina d’Avena. Il 16 giugno, invece, Gatteo a Mare propone una festa ispirata all’Antica Roma con uno spettacolo di giullari e giocolieri.

  • San Mauro Mare: musical, cabaret, teatro e cinema tutte le sere dall’11 al 18 giugno.

  • Bellaria-Igea Marina propone il 17 giugno il “Carnevale dei bambini”, tornei giovanili di beach volley (11-12 giugno), beach soccer (12 giugno) e “Il Mercatino dei Bambini” (16 giugno).

  • Rimini: spazio alla cultura con il “Piccolo Mondo Antico Festival” che si terrà dall’11 al 12 giugno negli spazi del Museo della Città alla scoperta della Rimini romana. Dal 18 al 19 giugno, invece, la Fiera ospiterà l’evento “Bimbinfiera”, dedicato ai bambini e alle famiglie. Mentre la spiaggia del Bagno 45 sarà un palcoscenico di magie con bolle, sculture di palloncini e giochi musicali.

  • Rimini Terme: sarà invece “invasa” da mattoncini Lego dal 18 al 19 giugno dove bambini, genitori e nonni giocheranno con uno dei passatempi più amati da nuove e vecchie generazioni.

  • Riccione: dal 12 al 26 giugno la spiaggia di Riccione sarà il palcoscenico dell’evento Mamma Fit (l’allenamento dedicato alle neo-mamme in compagnia dei propri bambini). Villa Mussolini sarà la location (16-19 giugno) dell’evento di musica, intrattenimento e laboratori creativi “Riccione Family Week con Coccole Sonore”.

  • Misano Adriatico propone l’11, 13 e 16 giugno l’Acchiappasogni, una rassegna di spettacoli per bambini.

  • Cattolica: in Piazza Primo Maggio, il 17 giugno, ci sarà lo spettacolo musicale “Banana Split". E dal 14 giugno al 30 agosto, tutti i martedì, si terrà il “Mercatino dei Bambini” in Piazza Mercato.
Close post
Food Art Attack
05/05/2016
Ricette buone e sane da mangiare, ma anche sfiziose da vedere? Che sfida per le mamme. Affrontiamola insieme con questo “attacco” di Food Art.
Read more
  • Per dare vita ai dolcissimi riccetti che vedete nella foto servono: cracker, formaggini a forma di triangolo, crema di formaggio, mandorle affettate, pepe in grani.

  • Scegliete cracker rotondi come base per ogni formaggino.

  • Ricreate gli aculei del riccio partendo dalla base del formaggino.

  • A questo punto mancano solo gli occhi e il naso, che potete realizzare con due grani di pepe e la punta di una mandorla.

  • Per fissare bene tutti questi elementi aiutatevi pure con la crema di formaggio che farà da gustosissimo collante.
Close post
Come suona la Nucleo Spring/Summer?
05/05/2016
Nuova stagione in arrivo, nuova playlist. Alziamo il volume sull’Estate?
Read more
Close post
Nucleo al “Centro”
15/04/2016
A tutte le mamme della Lombardia: sapete che Nucleo è arrivato anche al nuovissimo Arese Shopping Center? E sapete che con i suoi 90.000 mq per 200 negozi è il centro commerciale più grande d’Europa?


Read more
“Il Centro” ha bellissime piazze che prendono ispirazione dalle antiche corti lombarde e dalla meravigliosa Villa Valera di Arese. Immaginate quanto spazio c’è per correre e giocare!

Ma le curiosità non finiscono qui: sapete che fino al 2002 questo spazio era la casa della mitica “Alfa Romeo”? E poi ogni giorno c’è un evento diverso, nuove esibizioni, ospiti d’eccezione… Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti e per tutte le età. Come raggiungerlo? Se cliccate qui vi portiamo direttamente alle indicazioni de “Il Centro”. Psss… Il negozio Nucleo vi aspetta al piano terra, vicino all’ingresso 2 ;).
Close post
Spring Hair Tips
06/04/2016
Lentiggini sulla pelle e un fiore tra i capelli: bentornata Primavera! È tempo di lasciar correre la fantasia, anche nell’hair style. Qui vi diamo le dritte per quattro acconciature must have della nuova stagione. Pettine e forcine alla mano… Pronte? Via!
Read more

GIPSY MOOD
Lunghi capelli raccolti da una sottile coroncina di fiorellini colorati: è questo il look in perfetto stile hippie che immaginiamo per una domenica all’aria aperta oppure per dare un tocco boho chic ad un outfit da cerimonia. Come realizzarlo? Seguendo gli step del nostro tutorial.

URBAN SPRINGTIME
Easy e sofisticata al tempo stesso, la treccia a spina di pesce può essere arricchita da fermagli, fiocchi, nastri. Baby Blue per le chiome bionde, Light Pink per i capelli castani. 

CHIGNON COUTURE
Raccogliete i capelli in uno chignon, lasciando cadere lateralmente qualche ciocca per un effetto più morbido. E per un tocco primaverile, abbinate a questa acconciatura un’orchidea: che stile anche nelle giornate più calde!

CASUAL & TRENDY
Un’acconciatura semiraccolta che cade morbida sulle spalle rivela uno stile più “casual”. E per sentirsi più trendy? Provate ad inserire tra i capelli una piuma: è il trend di stagione che donerà leggerezza e colore ai look delle vostre Nucleo Girls.

Close post
Lettura: 10 su 10!
06/04/2016
Italiano, Matematica, Arte e Scienze sono il vostro “piccolo” incubo ,oppure la più grande passione? Anche fuori da scuola, da soli o insieme a mamma e papà, divertirsi con le materie è uno spasso. Guardate un po’ questi titoli imperdibili che abbiamo scovato per voi.
Read more
Close post
Pasqua in Fiore
09/03/2016
Prendi i colori della Primavera, aggiungi la dolcezza della Pasqua che si avvicina et voilà: l’attesa diventa un gioco… da fare insieme con tutta la famiglia! Perché non iniziamo subito con questi lavoretti pensati per rispettare l’ambiente e divertire i più piccoli?
Read more
… con i fiori di Pesco
Che delicatezza i rami di pesco: sono uno spettacolo e si prestano benissimo alla realizzazione dei tradizionali alberi di Pasqua. Come decorarli? Spazio alla fantasia! Dai coniglietti alle farfalle, dai pulcini alla uova colorate. Potete anche utilizzarli per decorare la casa nei giorni di festa e dare il vostro personale benvenuto alla tanto attesa Primavera.

… con dolcetti e fiori
I bambini adorano il binomio tra fiori e caramelle o fiori e cioccolatini: entrambe le accoppiate possono essere utilizzate come base per un vaso dove sistemare tulipani, gerbere o il vostro fiore preferito. Il tocco di colore e allegria che daranno alla tavola sarà davvero magnifico!

… con i tulipani e le farfalline
Un’idea semplice, ma di effetto è cercare il vaso più vecchio e rovinato che avete per rivestirlo di carta colorata e tante tante farfalline. Vedrete che sarà una meraviglia accostarlo alla semplicità dei tulipani.

Infine, per coinvolgere ancora di più i bambini lasciate che decorino a piacere un piccolo vasetto o contenitore: diventerà un centrotavola perfetto e originale per il pranzo di Pasqua.
Close post
Gnam che torta!
04/02/2016
È (quasi) l’ora della merenda? Ecco una buonissima idea per divertirci in cucina insieme ai i nostri bambini: prepariamo insieme una gustosa torta al melograno con tanto di glassa!
Read more
  • In una ciotola capiente montiamo 2 uova e 150 grammi di zucchero con la frusta elettrica fino ad ottenere un composto spumoso, uniamo 75 millilitri di olio di semi e mescoliamo bene il tutto. Aggiungiamo due vasetti di yogurt, un pizzico di sale e poi incorporiamo gradualmente 200 grammi di farina “00”, 100 grammi di farina di farro, il lievito, e setacciamo per bene. Mescoliamo e, se occorre, aggiungiamo po’ di latte.

  • Sgraniamo i melograni, frulliamo i chicchi nel mixer, filtriamo il succo e versiamolo nel composto. Poi aggiungiamo una manciata di chicchi interi e mescolate bene.

  • Prendiamo una teglia, imburriamola e infariniamola, versiamo il composto in modo da coprire tutta la superficie in maniera uniforme e cuociamo in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti circa.

  • Verifichiamo la cottura della torta con uno stuzzicadenti: se lo stuzzicadenti esce asciutto la torta è pronta. Lasciamola raffreddare e mettiamola su un vassoio da portata. Spargiamo i chicchi rimasti intorno la torta e serviamola.
Per un effetto wow… (prima di spargere i chicchi)
… versiamo sulla torta una gustosissima glassa all’acqua preparata con 100 grammi di zucchero al velo, 2 cucchiai di acqua calda e una dose di colorante alimentare (del nostro colore preferito ovviamente ;).
Close post
Una giornata a Torino
04/02/2016
Torino è una città spettacolare: l’abbiamo scelta non solo per il nostro nuovo punto vendita Nucleo, ma anche come meta da suggerirvi per trascorrere una bellissima giornata in famiglia. Ecco allora le nostre dritte:
Read more
  • Per iniziare la giornata, suggeriamo la visita al Museo Egizio. È considerato, pensate, il più importante al mondo dopo quello del Cairo. Tutti i weekend vengono organizzate divertenti visite guidate per bambini. In alternativa al Museo Egizio, vi consigliamo di visitare il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, un “pezzo forte” del nostro patrimonio culturale.

  • Finita la visita, prima o dopo pranzo, godetevi una passeggiate sotto i portici del centro storico.  Lo sapete che, con i suoi 18 chilometri di portici, è la zona pedonale più ampia d’Europa? Pensate che fu proprio Vittorio Emanuele I di Savoia a volerla per le sue passeggiate: i reali non dovevano bagnarsi in caso di pioggia (e i portici servivano proprio a questo!).

  • È l’ora del pranzo: ci rilassarsi e recuperiamo le energia. Moltissimi ristoranti di Torino sono family friendly, quindi troverete con facilità zone gioco, menù personalizzati e tante aree relax per la famiglia che viaggia. E visto che Torino è la patria dello Slowfood, noi di Nucleo vi suggeriamo luoghi originali, che offrono prodotti di ottima qualità. Vi proponiamo ad esempio EXKi: un ottimo ristorantino biologico. Se invece, preferite uno slowfastfood alla “piemontese” non potete perdervi M**BUN, dove potrete gustare ingredienti sani e gustosi.

  • Dopo la sosta continuiamo la visita alla città e, a questo punto, consigliamo il Museo del Cinema. È un luogo che piace a grandi e a piccini e, inoltre, avrete anche la possibilità di prendere l’ascensore panoramico della Mole Antonelliana. In alternativa, potete visitare la Galleria di Arte Moderna, sempre in centro e a poche fermate di tram dalla stazione Porta Nuova. Si trova in uno dei quartieri più esclusivi di Torino, la Crocetta, dove sorgono le ville più belle della città, fra isole pedonali, giardinetti e piste ciclabili.

  • Di bello a Torino c’è anche il Parco del Valentino, il più famoso e antico parco pubblico della città. Al suo interno c’è il Castello del Valentino, una delle residenza sabaude Patrimonio Mondiale UNESCO ed ora sede della facoltà di Architettura. Non perdetevi il Borgo Medievale: raccontate ai vostri bambini che in qualche modo è legato alla Tour Eiffel di Parigi, perché, proprio come lei, fu costruito provvisoriamente per un’esposizione universale (ma alla fine non venne mai demolito!).
Close post
Tutti ad Andalo!
19/01/2016
Andalo è… natura, il panorama delle Dolomiti di Brenta, escursioni, emozioni, piste bellissime e tante attività per bambini. È la meta perfetta per una settimana bianca con tutta la famiglia. In questo post vi raccontiamo molto di più!
Read more
A spazzaneve
Per i primi passi sugli sci, l’Altopiano della Paganella offre ben 4 campi scuola dove i bambini possono imparare a sciare in tutta tranquillità e sicurezza. Un team di maestri di sci è pronto ad accogliervi in pista con divertenti attività e strumenti didattici per preparare i vostri bambini ad affrontare la loro prima emozionante discesa sugli sci.

Montagna per tutta la famiglia
Lo sci ad Andalo è davvero per tutta la famiglia: 11 piste rosse per i veri amanti dello sci, 7 piste azzurre alla portata di tutti, una pista nera per i più esperti e un attrezzato Snow Park per chi adora la tavola ai piedi. E per i piccoli, Baby e Kids Park ricchi di giochi e 4 campi scuola per imparare in tutta sicurezza e con una buona dose di divertimento.

Non solo sci!
E tolti gli sci, il divertimento continua con tante bellissime attività: 
  • sleddog
  • escursioni con le ciaspole
  • pattinaggio sul ghiaccio
  • passeggiate in slitta trainata da cavalli per magiche escursioni nel bosco innevato
  • sci di fondo sull'anello Girolago
  • lunghe discese per bob e slitte
  • piscina coperta dove tuffarsi e nuotare
…e molto altro ancora!
Close post
A Carnevale ci vuole stoffa!
19/01/2016
Se a Carnevale ogni scherzo vale, per il costume dei nostri bimbi non possiamo dire lo stesso, vero? Per creare il travestimento perfetto non è indispensabile comprare vestiti già fatti e, a dirla tutta, nemmeno saper cucire! Basta avere la stoffa giusta e una buona dose di fantasia. Carissime mamme, ecco i suggerimenti più smart per mettervi all’opera:
Read more
BALLA BALLERINA
Il tulle dona volume a qualsiasi abito grazie alla sua speciale trama. È perfetto per realizzare e arricchire moltissimi capi con dettagli glam: gonne da ballerina, vestiti vaporosi da coccinella, fiocchi, pizzi e nastri da principessa.

A FORMA DI BARBAPAPÀ
Il pannolenci e il feltro si ritagliano con facilità e altrettanto velocemente possono essere combinati insieme con colla da tessuti. Il punto forte di questo tessuto? Non si sfilaccia e quindi non ha bisogno di orli. Vi aiuterà nella creazione di costumi che richiedono una forma rigida e ben definita nei contorni, come ad esempio una carota o un personaggio della famiglia dei Barbapapà.

SUPERMAN O BATMAN?
Il pile è un ulteriore materiale amico: è morbido, caldo e, a differenza del feltro, ha un trama piuttosto elastica che si adatta benissimo alla superficie del corpo. Il nostro consiglio è quello di utilizzarlo per realizzare un fantastico mantello del supereroe preferito del vostro piccolo. ;)
Close post
Giochiamo sulla neve?
19/01/2016
Le vacanze invernali sono un sogno e la neve poi… giocare con lei è puro divertimento per grandi e piccini. In questo post vi diamo alcuni piccoli suggerimenti per organizzare giochi da fare all’aperto con pochissimi materiali ed un po’ di fantasia. Vi invitiamo a scoprirli (o riscoprirli) e sperimentarli con i vostri figli, scommettiamo che non si divertiranno solo loro?

Read more
TIRO AL BERSAGLIO
Per lanciare una sfida di tiro al bersaglio basterà identificare un oggetto da colpire e tenere il conto dei centri fatti con le palle di neve. Il “target” potrebbe essere un bersaglio di cartone o anche lo stesso pupazzo di neve realizzato dai bambini.

CASTELLO DI NEVE
Chi l’ha detto che si possono fare solo i castelli di sabbia? Anche quelli realizzati con la neve sono assolutamente affascinanti: provare per credere.

MINIGOLF
Una pallina e delle mazze da golf, anche improvvisate con dei bastoni di legno trovati nel bosco. Non vi servirà altro per organizzare un piccolo torneo di minigolf a cui far partecipare tutti i membri della famiglia!

SLITTINO
Se avete a disposizione un’area libera da ostacoli, potete organizzare delle piccole gare di slittino: divertimento e risate assicurate.

PUPAZZO DI NEVE
Come dimenticarsi di lui? Dare vita a un pupazzo di neve è una delle attività più creative e divertenti da fare in famiglia. Per la preparazione dei materiali, spazio alla fantasia: cappelli, sciarpe, carote, bottoni, rametti, etc…
Close post
Un 2016 di piccoli grandi (buoni) propositi
12/01/2016
Mangiare meno cioccolata, non dire bugie (alla mamma, alla maestra, alla nonna), aiutare il compagno in difficoltà… Lo sapete che piccoli buoni propositi per l’anno nuovo aiutano lo sviluppo psichico del vostro bambino, stimolano gli obiettivi nella vita e lo fanno sentire grande? #ReadMore
Read more
Un proposito dopo l’altro, si arriva lontano lontano
Raggiungere un obiettivo richiede impegno, ma una volta che lo hanno raggiunto (anche solo in parte), i bambini provano una grande sensazione di gratificazione che li spinge a impegnarsi ulteriormente per il futuro. Così, quasi senza accorgersene, crescono da tutti i punti di vista.

Più propositi, meno difetti
Quali devono essere i propositi giusti per i più piccoli? Sicuramente obiettivi semplici, che li motivino a migliorare un tratto del loro carattere o del loro comportamento. Per aiutare il vostro bambino ad individuare i suoi buoni propositi, sedetevi alla scrivania con lui muniti di cartoncino e matite colorate. Create un riquadro con una bella cornice e al centro scrivete una semplice lista: “sarò meno chiacchierone a scuola, metterò in ordine la mia stanza prima di cena…” e così via. Si può appendere di fianco al lettino o alla scrivania, in modo che il vostro bambino la veda prima di andare a nanna e quando si sveglia, sentendosi quindi motivato a proseguire nel suo impegno.

W i premi (morali)
Il bambino dovrebbe imparare ad impegnarsi per raggiungere un obiettivo, per la soddisfazione e la gratificazione che questo suscita, non per non per ottenere in cambio un regalo come gratificazione temporanea. Sicuramente potete dimostrare al vostro bambino quanto siete orgogliosi di lui attraverso un premio simbolico, per esempio un adesivo a forma di stellina da attaccare alla lista dei buoni propositi.
Close post
Indossa l’hair-style più glam delle feste.
27/11/2015
La classica treccia alla francese, un morbido chignon, una chioma semi-raccolta decorata da un nastro in velluto… Sorprendi la tua bambina con un’acconciatura chic: con gli accessori giusti l’hair-style può diventare il tocco finale del suo look Nucleo.
Read more

Guarda queste illustrazioni, scegli insieme alla tua bambina la treccia che amate di più e creala con le tue mani, seguendo i passaggi numerati.

1. 
• Dividi i capelli in tre ciocche.

• Porta la prima ciocca sotto la seconda, formando una “X”.

• Ora porta la terza ciocca sotto la prima, formando di nuovo una “X”.

• Ripeti questa sequenza: darai forma a una bellissima treccia olandese.

2.
• Raccogli i capelli in una coda e dividila in due parti.

• Dalla parte di destra, preleva una piccola ciocca dal lato esterno e, facendola passare sopra quella principale, uniscila all’interno della ciocca di sinistra.

• Fai lo stesso con la ciocca di sinistra et voilà: ecco fatta la treccia a spina di pesce.

3.
• Prendi una sezione di capelli, dividila in tre ciocche e comincia ad intrecciare.

• Dopo aver effettuato il primo incrocio, sostituisci la sezione in basso con una presa dalla testa e alla sezione superiore aggiungi una ciocca dall’alto.

• Ripeti lo stesso procedimento e, piano piano, darai vita a una stupenda treccia a cascata.

La vostra voglia di essere sempre “in” non finisce qui? Allora non perdetevi “Christmas Hairstyle”, la nuova board Pinterest che abbiamo dedicato agli hair-style più glamour dell’inverno. Per sfogliare tutte le sue ispirazioni vi basta un click, qui.

Close post
Il pacchetto di Natale perfetto.
27/11/2015
Impacchettare i regali è un momento magico che rende il Natale una festa davvero speciale. Ma cosa serve per realizzare pacchetti bellissimi? Tanta fantasia e i nostri preziosi consigli…
Read more
  • Prendete una carta semplice, come quella grezza ottenuta con materiale riciclato: dona un effetto molto naturale (ed eco-friendly) ai vostri regali.

  • Decorate pensando a chi riceverà il regalo: il foglio di uno spartito per un amico appassionato di musica, la carta di giornale per il papà super informato o super ecologico o, perché no, una carta geografica per la sorella che ama viaggiare.

  • Per le decorazioni potete ispirarvi alle idee che avete scelto per addobbare casa e aggiungere, oltre al nastro, anche campanelli, piccole pigne, bottoncini o fiocchetti rossi. Ma anche perline, glitter, targhette, etichette fatte a mano…
Close post
Alza il volume sulla playlist Nucleo.
27/11/2015
La magia delle feste, le note dolci dell’aria, i campanelli che tintinnano: il Natale è arrivato anche sul nostro canale Spotify. Clicca sulla playlist “Xmas is Coming”, alza il volume e canta “All I want for Christmas is you”!
Read more
Close post
Biscotti al cioccolato e castagne
01/11/2015
Prepara con le tue mani gustosissimi biscotti al cioccolato e castagne, nascondine qualcuno nel suo zainetto scegliendo un bel contenitore e… al suono della campanella, la ricreazione diventerà per lei una bellissima sorpresa. Pronta? Allora via con la ricetta…

Read more
  • Togli la buccia a 300 g di castagne e lessale in acqua fredda per 30 minuti.
  • Una volta cotte, schiacciale con lo schiacciapatate e versa la purea di castagne in una ciotola.
  • Fai sciogliere in un pentolino 300 g di cioccolata al latte con 30 g di burro e fai raffreddare il tutto.
  • Metti in una ciotola  1 uovo con 50 g di zucchero e mescola con una frusta.
  • Aggiungi il composto di cioccolato e burro, la purea di castagne, 100 g di farina, 20 g di cacao amaro, 1 cucchiaio di miele, 50 g di zucchero, 5 g di lievito per dolci e mescola bene.
  • Lascia raffreddare l’impasto in frigo per almeno due ore.
  • Riprendi l’impasto e forma delle palline da 25 grammi l’una.
  • Metti i biscotti su una teglia rivestita di carta forno schiacciandole leggermente.
  • Inforna i biscotti e lasciali cuocere a 180° per 15 minuti circa.
  • Voilà, la merenda è pronta!
Close post
Le storie più belle, la nostra top ten
01/11/2015
Tic tic tic… la pioggia è noiosa, è vero, ma se in un bel libro troviamo racconti fantastici, mostri ed eroi protagonisti di avventure straordinarie… il divertimento vince sull’inverno. Ecco allora una top ten di storie che da sempre fanno sognare i nostri bambini (ed emozionano anche noi mamme).
Read more
Close post
Sorridiamo con forbici, carta e colori
01/11/2015
A novembre spesso piove, fa freddo e non si ha voglia di uscire. Cosa si può fare in casa con i bimbi? Cominciamo così, prendendo tutto il necessario per farli sorridere: forbici, carta, pennarelli colorati e tanta fantasia per realizzare con loro una splendida creazione di carta (come quella che vedi qui a fianco).
Read more
  • Prendi un cartoncino bianco grande grande.
  • Con una matita disegna il profilo delle montagne, partendo dall’alto.
  • Ritaglia il profilo che hai disegnato con un taglierino (con la giusta attenzione, ok?)
  • Prendi altri fogli, questa volta colorati, e ritaglia anche qui il profilo delle montagne.
  • Ora divertiti a inserire una montagna dentro l’altra: in questo modo crei un bellissimo effetto di profondità.
  • Ma il gioco non è finito… prendi i pennarelli colorati e arricchisci il disegno con animali, alberi, ruscelli: così la tua creazione prende vita.
Close post
L’Autunno è “Happy”
01/11/2015
Cerca Nucleo su Spotify e scegli la playlist “Happiness”. Scommettiamo che poi non smetti più di sorridere?
Read more
Close post
Sorprendila con il trucco… e sorriderà!
06/10/2015
Con quale make-up la tua bambina dirà dolcetto o scherzetto? Per lei abbiamo scelto un trucco da gattina glam: in pochi minuti stile e divertimento arriveranno alle stelle. Da dove partire? Naturalmente scegliendo matite colorate studiate per la pelle delicata dei bambini. E poi? Segui questi semplici passaggi.
Read more
  • Con una matita nera disegna disegna un rettangolino nero sulla punta del nasino.
  • Prosegui verso la bocca con un linea dritta, segui con la matita il contorno delle labbra colorandone tutta la superficie.
  • Sempre con la matita nera fai dei piccoli puntini sotto il naso.
  • Rendi più scure le sopracciglia lasciandoti sfuggire qui e là qualche piccolo tratto.
  • Disegna sull’esterno delle palpebre delle luuuuunghissime ciglia, e fai un rettangolino nero anche verso la zona interna degli occhi.
  • Con una matita bianca fai una macchietta sul mento, disegna i baffi, colora la parte alta delle palpebre e fai un grande triangolo sulla fronte, vicino all’attaccatura dei capelli.
  • Il tocco in più? Scegli un ombretto colorato (blu, verde o viola) e colora la “piega della palpebra”.
E ora? MIAOOOOOO <3
Close post
Che Halloween sarebbe senza zucca?
05/10/2015
Pensa ad una ricetta buonissima, creativa, color arancione: che Halloween sarebbe senza zucca? Prova questa avvolgente crema di zucca e servila ai tuoi bambini insieme a dorati crostini.
Read more
  • Pulisci la zucca tagliandola a fette, eliminando la buccia e togliendo i semi.
  • Ricava 600 g di polpa e tagliala a cubetti.
  • Pela 200 gr di patate e tagliale a cubetti.
  • Trita finemente la cipolla e trasferiscila in un tegame con olio, lasciandola imbiondire a fuoco lento.
  • Una volta che la cipolla avrà cambiato colore unisci anche la zucca e le patate.
  • Aggiungi anche una parte di brodo che nel frattempo avrete scaldato a parte.
  • Lascia cuocere a fuoco dolce per 25-30 minuti, aggiungendo dell’altro brodo di tanto in tanto.
  • Quando verdure saranno cotte spegni il fuoco e frulla tutto con il mixer ad immersione.
  • Ed ora… il tocco finale! Aggiungendo un tocco di cannella e un pizzico di noce moscata.
Close post
Glitter Music
05/10/2015
Clicca sul profilo Spotify di Nucleo e alza il volume: scoprirai il ritmo che abbiamo scelto per la festa di Halloween.
Read more
Close post
Colori dark per un make-up da urlo.
04/10/2015
Crea insieme al tuo bambino un look fortissimo e poi… fate una gara a chi fa lo scherzetto più d’effetto: insieme vivrete un Halloween da brivido. Come fare un make-up dark d’effetto?


Read more
  • Scegli dei tubetti di colore appositamente per la pelle delicata dei bambini.
  • Stendi con le dita su tutto il viso un fondotinta chiarissimo, quasi bianco.
  • Con un pennello e il colore nero segna il contorno degli occhi per creare delle occhiaie very dark.
  • Ora crea tre cicatrici, una sulla fronte, due sulle guance: disegna prima una linea continua e poi dei piccoli tratti perpendicolari.
  • Cambia il colore e rifinisci le cicatrici con un tocco di rosso (brrrrrr!)
Close post
Regoliamo le sveglie: si torna a scuola. #Driiiin
07/09/2015
L’inizio della scuola è alle porte e dalla prossima settimana la sveglia di tutta la famiglia suonerà ogni mattina un po’ anticipo. Come fare perché non diventi un piccolo incubo per i tuoi bambini?

Read more
1. Sposta l’orario della cena non più tardi delle 20:00 e prediligi un pasto leggero per favorire il riposo notturno: è importante che tuo figlio dorma almeno 8-9 ore a notte, il tempo necessario per ricaricarsi di energia ed affrontare così le ore studio, lo sport e tutte le altre attività extra scolastiche.

2. Va bene utilizzare senza troppi eccessi smartphone, tablet e PC, ma prima di mettersi a letto si spegne tutto.

3. Nel caso avesse difficoltà ad addormentarsi le prime sere, aiutalo con una camomilla o una tisana, oppure permettigli di leggere qualche pagina di un libro.

4. Al mattino preparargli una colazione super! È importantissimo fornire il giusto apporto energetico appena il tuo bambino si sveglia: gli darà l’energia necessaria per tutta la giornata.
Close post
Venezia in famiglia.
06/09/2015
Abbiamo scelto di fotografare la nuova collezione Nucleo a Venezia, immersi nella sua atmosfera magica e piena di fascino. Anche i bambini si innamorano di questa città piena di segreti e scorci pittoreschi. Come visitarla insieme a loro? In questo post vi diamo qualche consiglio utile per far arrivare l’entusiasmo di tutta la famiglia alle stelle. 

Read more
QUANDO:
Il periodo migliore per immergersi nell’atmosfera di Venezia sono sicuramente le mezze stagioni: in Autunno infatti la città si veste di un fascino delicato, la città non è troppo affollata e anche il clima è mite e gradevole.

COME ARRIVARE:
Potete arrivarci in treno o in auto. Dalla stazione di Santa Lucia potete andare ovunque a piedi. Se siete in auto cercate un posteggio un po’ distante dall’affollatissimo Piazzale Roma: spesso nel prezzo è compreso il trasporto con il traghetto, un bel modo per iniziare l‘avventura con i vostri bambini!

MUSEI:
Non abbiate paura di entrare nei musei: durante il week end nei principali musei di Venezia ci sono molte proposte per le famiglie. Gli imperdibili: Collezione Peggy Guggenheim a Palazzo Vernier dei Leoni, Palazzo Grassi a Punta della Dogana e il Museo di Storia Naturale.

DOVE GIOCARE:
I bambini veneziani giocano nei “campi”, ovvero le piazze (a Venezia l’unica Piazza con questo nome è Piazza San Marco). Senza automobili sono posti molto sicuri per i bambini. Per esempio Campo San Geremia vicino alla stazione con l’adiacente parco attrezzato Savorgnan, una delle aree verdi più estese della città, oppure Campo San Polo o Campo Santa Margherita. Per quanto riguarda altre aree verdi attrezzate potete dirigerviverso i giardini di Sant’Elena, i giardini della Biennale e i giardinetti reali vicino San Marco.
Close post
Et voilà, le migliori App per bambini.
05/08/2015
Hanno nomi molto curiosi le cinque migliori app per bambini uscite negli ultimi mesi. Si chiamano “Il mio piccolo bruco Maisazio”, “Good Night Dada”, “Forme in Gioco”… Se non le conosci già, scoprile in questo post.

Read more
Il piccolo bruco Maisazio - È realizzata con un’interattività, uno humor e una serie di sorprese coinvolgenti.

GOOD NIGHT DADA – In questa storia interattiva un design giocoso, potente e reattivo è sapientemente unito a vivaci personaggi pensati per aiutare i bambini a superare la paura del buio. 

David Wiesner’s spot - È un delizioso esempio di come un maestro illustratore, con un’immaginazione infinita, possa sfruttare il potenziale di uno schermo multi-touch per creare un’opera meravigliosa.

Forme in Gioco  – Con questa app anche i bambini più piccoli possono pensare fuori dagli schemi facendo collegamenti tra forme semplici e oggetti più complessi. Un cerchio può essere una ruota, una nuvola, un pulsante...

Toca Nature  – È una simulazione biologica eccezionale che invita i bambini a costruire, sviluppare ed esplorare il loro ecosistema.
Close post
Summer is in the hair
17/07/2015
Il sole di questi giorni è fantastico, ma il caldo si fa sentire anche sulla pelle delle girl più fashioniste. Il nostro consiglio è quello di raccogliere i capelli con accessori glamour impreziositi da dettagli luminosi: regaleranno un tocco chic a trecce, chignon e ponytail. Li trovate tutti nell'album che abbiamo appena pubblicato sulla pagina facebook Nucleo: ci state seguendo anche lì?
Read more
Close post
I ghiaccioli più stilosi.
11/06/2015
Colorati, buonissimi, allegri, freschi, dissetanti: i ghiaccioli alla frutta sono una vera meraviglia, anche agli occhi dei più piccoli. Vi sveliamo i segreti per prepararli a casa con pochissimi ingredienti: acqua (o latte), zucchero e frutta fresca da frullare. 
Read more
Portate ad ebollizione 450 cc d'acqua insieme a 100 grammi di zucchero e lasciate sul fuoco per 3 minuti; dopo aver spremuto il succo di un limone, oppure di arancia, pesca, anguria… aggiungete il succo filtrato con un colino allo sciroppo che si sarà raffreddato un po'. Versate tutto negli stampini e lasciate in freezer per almeno 3 ore. Una variante golosa: al posto del bastoncino di plastica mettete un bastoncino rigido di liquirizia, da inserite non appena il ghiaccio si sarà leggermente solidificato. Il bello è che questi ghiaccioli si prestano benissimo anche all'aggiunta di frutta a pezzi: gnam, che golosità.

credit: pianetadonna.it
Close post
Andiamo a Londra?
25/05/2015
Avete in programma un viaggio a Londra con i vostri bambini e siete alla ricerca di luoghi da visitare adatti a loro e alla loro instancabile curiosità? Abbiamo trovato questi cinque musei imperdibili che i vostri bambini adoreranno.

Read more
1) V&A Museum of Childhood: un museo interessante sia per i bambini (per cui è creato) che per gli adulti. Vi divertirete nelle stazioni di attività con Lego, con i giochi da tavolo, i cavalli a dondolo e nelle mille attività speciali che lo staff organizza durante ogni weekend

2) L’Horniman Museum è per eccellenza il museo antropologico a misura di bambino. Immerso in giardini paesaggistici, offre numerosi servizi per le famiglie, tra cui un sentiero natura, un acquario e durante il week end moltissimi workshop e lavori manuali per i bambini.

3) Science Museum: questo museo ospita una collezione di 300.000 pezzi che hanno fatto la storia della scienza insieme a giochi interattivi e spettacoli di simulazione.

4) Il London Transport Museum si trova all'interno dell'edificio di Covent Garden e dispone di una vasta collezione non solo di veicoli, ma anche di film, fotografie, poster e manifesti, tutti dedicati al mondo dei trasporti.
Close post
Let's sing
25/05/2015
Ninne nanne, girotondi, filastrocche: le canzoni sono un modo delizioso per insegnare le prime parole di inglese ai vostri bambini. Su www.letsplaykidsmusic.com ce ne sono moltissime: ti basterà scegliere quella che vuoi ascoltare e cliccare play. Fatto? Ora non ti resta che alzare il volume della musica e poi… let’s sing!
Read more
Close post
Wow che belle coroncine! #Tutorial
21/04/2015
Durante il servizio fotografico che abbiamo dedicato alla collezione Primavera/Estate abbiamo avuto l’occasione di vedere al lavoro un florist eccezionale come Michael Capodiferro. Per noi ha creato delle coroncine di fiori perfette per le cerimonie di questa stagione. Le puoi fare anche tu con le tue mani. Come? Seguite i semplici passaggi descritti sotto la gallery fotografica.
Read more
  1. Con un ferretto in spoletta prendi le misure della testa della tua bambina
  2. Taglia con la tenaglia a 10 cm dal giro testa
  3. Taglia a piccoli ciuffi la gipsofilla (più i ciuffi sono piccoli più sarà curata nel dettaglio la coroncina)
  4. Con il nastro guttapergato color foglia copri l'anima di ferro girandole attorno e facendo pressione
  5. Con i 10 cm lasciati precedentemente crea in un’estremità un’asola, e nell'altra un gancetto
  6. Fai dei mini bouquet di gipsofilla e rilegali con un fil di ferro alla struttura creata
  7. Continua ad aggiungere mini mazzolini alla struttura
  8. Finito il giro di gipsofilla fai un fiocco facendo passare il nastro nel buco dell'asola creata
  9. Perfeziona il fiocco creato lasciando cadere almeno 25 cm di caduta delle code per avere un effetto naturale e di classe
  10. Sulla struttura creata puoi inserire boccioli e altri dettagli a tuo piacimento: fai sbocciare la tua creatività!



Close post
Facciamo una foto indimenticabile? Ecco come.
14/04/2015
Quanto è bello immortalare e condividere in tempo reale le emozioni che viviamo con i nostri bambini. Usate anche voi di più lo smartphone che la macchina fotografica? Siete anche voi appassionati di mobile photography? Allora leggete qui qualche consiglio per creare buoni scatti.
Read more
  1. Tieni il telefono a portata di mano sempre pronto a scattare: l’istante perfetto può presentarsi in ogni momento.
  2. Cerca di trovare la luce migliore per il tuo scatto.
  3. VSCO Cam è una buona app per modificare le foto: filtri molto piacevoli e… alla moda.
  4. Controlla bene che il soggetto sia al centro dello scatto, e che l'orizzonte sia dritto.
  5. Certe condizioni atmosferiche ispirano foto creative: nuvole, nebbia, pioggia rendono lo scatto una prova di abilità.
  6. Esposizione: decidi se lasciare quella automatica del telefono o impostarla manualmente con un tap sul display.
  7. Non limitarti al soggetto principale nella foto: cerca i dettagli.
  8. Divertiti! Racchiudi l’emozione di quel momento in una fotografia.
Close post
Oggi giochiamo all'aria aperta!
13/04/2015
Mosca Cieca, Bastian Contrario e Quattro Cantoni: classici o più moderni, ecco i giochi che piacciono di più ai bambini. Perfetti per il fisico e la mente.
Read more
Mosca cieca
È uno dei giochi per bambini più antichi, visto che pare fosse già diffuso ai tempi dei romani. Si può giocare ovunque: in cortile, in giardino, al parco. Un bambino viene bendato e tutti gli altri si muovono intorno come vogliono. La “mosca” bendata deve cercare di acchiappare i suoi amici e riconoscerli al tatto. A quasi tutti i piccoli piace molto questo gioco, che aiuta ad acuire i sensi e la memoria ed esorcizza la pura del buio, tipica in molti bambini ancora piccoli.

Bastian contrario
È uno di quei giochi per bambini a cui può partecipare anche un adulto: si sistema in mezzo a un “cerchio” di bambini con una sedia, un cappello, un bicchiere (o qualsiasi altro oggetto preferisca…) ed esegue una serie di movimenti. I bambini devono fare esattamente il contrario di quello che egli fa. Per esempio, se si siede, i piccoli giocatori devono prontamente alzarsi. Chi ripete lo stesso gesto viene eliminato dal gioco e vince l’ultimo bambino che riesce a restare nel cerchio. È un modo divertente per allenare attenzione, memoria e anche i riflessi.

Quattro cantoni
Che i “cantoni” siano 4 alberi, sassi, segni con il gessetto, indumenti… non importa. A ogni cantone si sistema un bambino, mentre un quinto bimbo sta nello spazio delimitato in mezzo. Il gioco prevede che i “bambini dei cantoni” si scambino liberamente i posti mentre lo sfidante deve cercare di occupare il cantone in quel momento libero. C’è anche la variante con la musica: fermandola di colpo al bimbo senza posto toccherà andare nel centro. I quattro cantoni sono un gioco tradizionale, capace di stimolare velocità, attenzione e riflessi.

credit: bimbisaniebelli.it
Close post
Ispirazioni Street Style per piccole fashioniste.
06/04/2015
Nei fashion blog e su Instagram, bambini e bambine sono sempre più spesso i protagonisti di scatti streetstyle molto trendy. Noi li seguiamo per scoprire quali saranno le tendenze delle prossime stagioni e per re-interpretarle in pieno stile Nucleo.
Read more
Righe o pois? Ballerine o sneakers? Leggings o pantaloni capri? Collezione dopo collezione i designer del nostro ufficio stile anticipano le tendenze in voga, senza dimenticare i grandi classici da cerimonia e la freschezza dei capi più casual, tipici del dailywear.
Close post